logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Provincia di Rovigo Regione del Veneto

Via L. Ricchieri detto Celio, 10 - 45100 | Tel. +39 0425 386 111 | PEC: ufficio.archivio@pec.provincia.rovigo.it


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

News

Errore caricamento immagine.

PROVINCE:RITORNO ALLA NORMALITA’ RISTABILENDO LE PREROGATIVE


E’ LA RICHIESTA DEL PRESIDENTE DELL’UPI INTERVENENDO SULLA LEGGE DI BILANCIO

“Riportare alla normalità la situazione, ristabilendo pienamente le prerogative costituzionali delle Province.” Lo ha chiesto il presidente dell’Upi, Achille Variati, intervenendo in audizione sulla legge di bilancio 2018 nelle commissioni riunite di Camera e Senato. “Metteteci – ha proseguito - nelle condizioni di potere assicurare la sicurezza delle strade, delle scuole superiori, dell’ambiente: di potere svolgere cioè quelle funzioni che si sono state assegnate dalla legge. Non si tratta di chiudere i bilanci, ma di garantire diritti essenziali dei cittadini. Per questo chiediamo di 170 milioni per il 2018, 130 milioni per il 2019 e 130 milioni per il 2020, risorse per le funzioni fondamentali necessarie per colmare lo squilibrio che è stato creato dai prelievi degli anni precedenti e tornare ad assicurare una programmazione pluriennale”. Quanto alla situazione della rete viaria provinciale e degli edifici delle scuole superiori, Variati ha sottolineato come “dopo tre anni di tagli che non ci hanno permesso nemmeno di garantire la manutenzione ordinaria, ormai le strade in tutto il Paese versano in condizioni critiche, mentre nella maggior parte delle scuole superiori servono interventi per la messa a norma antisismica e antincendio” Da qui la richiesta dell’istituzione di un fondo triennale di 500 milioni l’anno per gli investimenti sulle strade e della riserva per le scuole superiori del 30% delle risorse nazionali destinate all’edilizia scolastica “per riuscire a garantire ai due milioni e mezzo di ragazzi che ci studiano ogni giorno, la sicurezza cui hanno diritto”. Fondamentale, inoltre, che dopo tre anni di incertezza l’Upi chiede che sia assicurato alle Province di tornare a esercitare l’autonomia organizzativa garantita dalla Costituzione, assicurando agli enti la disponibilità del personale necessario ad assicurare le funzioni fondamentali.


via L. Ricchieri detto Celio, 10 - 45100 Rovigo
Telefono: 0425 386 111 P.IVA e IBAN
Posta elettronica: ufficio.urp@provincia.rovigo.it
PEC:
ufficio.archivio@pec.provincia.rovigo.it