logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Provincia di Rovigo Regione del Veneto

Via L. Ricchieri detto Celio, 10 - 45100 | Tel. +39 0425 386 111 | PEC: ufficio.archivio@pec.provincia.rovigo.it


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Luglio  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
             

News

Errore caricamento immagine.

EMERGENZA CALDO – BOLLINO ROSSO


I CONSIGLI DEL SERVIZIO PROVINCIALE DI PROTEZIONE CIVILE AI COMUNI

Il nostro è uno di quei territori cui è stato assegnato il bollino rosso “emergenza caldo” in questi giorni.
Ciò significa che ci saranno particolari condizioni di emergenza con "possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche".
Oltre ai consigli del Ministero della Salute e delle ASL sui corretti comportamenti da tenere, il Servizio Provinciale di Protezione Civile ritiene utile ricordare alcuni dei compiti in capo ai COMUNI in questi casi, in un rapporto di collaborazione costante con le ASL e con i MMG (Medici di medicina Generale):

  • Individuano i pazienti a rischio e li segnalano, in caso di necessità alla Centrale Operativa ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) dell’ASL e ai MMG (Medici di medicina Generale).
  • Ricevono le segnalazioni dei pazienti a rischio dagli MMG e dalla Centrale operativa ADI.
  • Effettuano costante sorveglianza dei bollettini ARPAV sull’andamento climatico delle temperature.
  • Svolgono adeguata informazione alla popolazione, soprattutto ai pazienti a rischio, sui sintomi e sulla prevenzione.
  • Tengono monitorato lo stato di salute della popolazione.
  • Mantengono il contatto telefonico o svolgono visita domiciliare o prendono in carico temporaneamente presso strutture idonee, preventivamente individuate, i pazienti critici. Quest’ultimo punto viene svolto in collaborazione con MMG e ADI, ma  può essere fatto anche con il supporto delle Associazioni di Volontariato presenti sul proprio territorio, convenzionate a svolgere il servizio di assistenza, avendone i requisiti, o riconosciute per iscrizione in particolari elenchi.

Le strutture di riferimento possono essere immobili comunali climatizzati, case di riposo o cura, caserme dei VVF, sempre disponibili, o altro edificio presente sul proprio territorio.
Si ricorda che il Sindaco è autorità sanitaria e responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio. Il consiglio comunale condivide questa responsabilità.
Peraltro, per una modifica della legge 833/78 ai sindaci sono affidati dal DLg 299/99 (decreto Bindi) poteri di programmazione, di controllo e di giudizio sull’operato del direttore generale delle ASL.
I compiti del sindaco sono quindi comunque ampi, soprattutto il sindaco deve conoscere lo stato di salute della popolazione, deve prendere provvedimenti se le condizioni ambientali sono invivibili, se esistono pericoli incombenti e, per la direttiva Seveso, deve informare la popolazione dei rischi rilevanti cui è sottoposta.
La salute pubblica può essere tutelata dal Sindaco mediante ordinanze contingibili e urgenti.
La salute prima di tutto!

Per monitoraggio meteo si consiglia http://www.arpa.veneto.it/previsioni/it/html/meteo_veneto.php


via L. Ricchieri detto Celio, 10 - 45100 Rovigo
Telefono: 0425 386 111 - P.IVA e IBAN
Posta elettronica: ufficio.urp@provincia.rovigo.it
PEC:
ufficio.archivio@pec.provincia.rovigo.it